Home
Home
Connect

McGraw-Hill Education (Italy) srl

ITALIA Indian Flag
Strumenti Tools Print Larger font Smaller font Bookmark this page
 
Share/Bookmark

DISCIPLINE
Economia ed Economia aziendale
Informatica
Ingegneria e architettura
Medicina
Scienze infermieristiche e professioni sanitarie
Scienze matematiche, fisiche, chimiche e biologiche
Scienze umane e sociali
Monografie
Pubblicazioni dalle aziende
L'ambiente dell'apprendimento - Web Design e processi cognitivi

Di: Maria Amata Garito, Giovanni Anceschi, Massimo Botta


L'ambiente dell'apprendimento - Web Design e processi cognitivi


ISBN: 9788838672071,
Prezzo: € 36,00
Pubblicazione: gennaio 2006
Pagine: 400
Metti nel carrello




Mi piace questo libro

Indice dettagliato (formato PDF)
Presentazione/prefazione (formato PDF)
Visualizza titoli simili:
Categoria: Informatica
Disciplina: Interfacce, grafica e CAD
Collana: Istruzione scientifica

Descrizione | IndiceGli autori |

DESCRIZIONE

Concepito da designer, questo libro, intrecciando il web design degli informatici (HCI) con il web design degli ergonomi cognitivi (usability), si propone come mappa dei saperi necessari al web designer, abbracciando discipline umanistiche e tecnologiche di ampio respiro.
Il web, infatti, è l’ambiente relazionale, comunicativo e socioculturale dentro al quale si accede a quantità sterminate di informazioni (The Library of Congress), o dove le informazioni si scambiano (una chat), si pubblicano (un blog), si usano per agire (un sito di e-commerce), oppure per apprendere (un’università on line). L’idea di questo libro nasce all’interno del progetto di ricerca HAMLET (Hypermedia Academic Multicultural Learning Technologies), che ha permesso di sperimentare nuove modalità per insegnare e apprendere in rete. Il progetto è stato coordinato in tutte le attività, comprese la sperimentazione e valutazione dei risultati, dal Network per l’Università Ovunque (NETTUNO). I contenuti del libro derivano, con gli opportuni adattamenti, dalle lezioni del corso di Web design fornito nell’ambito della formazione a distanza attraverso il progetto HAMLET.
Attorno al baricentro disciplinare del design, costituito dagli ingredienti progettuali, dalle metodologie e dalle elaborazioni teoriche, il testo si pone l’obiettivo di aiutare il web designer a progettare in modo consapevole, dotandolo degli strumenti concettuali e operativi che gli consentano di padroneggiare la complessità e la trasversalità dei temi e dei problemi che si incontrano in rete, dove il basic design (ossia l’ambito propedeutico dei fondamenti del design) rappresenta l’ampia disciplina quadro su cui si appoggia la progettazione concreta.

INDICE

Gli autori
Introduzione
I) L’ambiente dell’apprendimento
1) L’ambiente dell’apprendimento del progetto HAMLET
II) Introduzione al web design
2) La mappa dei saperi del design on line
III) Massmediologia
3) Il Web come medium
IV) Laboratorio di Basic Design
4) Basic Design, fondamenta del design
5) Storia del Basic Design
6) Basic Motion - Analisi della progettazione cinetica
7) Basic Design sinestesico I - Fondamenti teorici
8) Basic Design sinestesico II - Esemplificazioni pratiche
V) Fenomenologia degli stili elettronici
9) Fenomenologie
10) Esperimenti
11) Professionisti
12) Tribù
13) Ultime leve
VI) Tecnosofia
14) L’età dell’informazione
15) Lo spazio telematico
VII) Design dell’uso, design dell’esperienza
16) La qualità dei siti web
17) Introduzione all’usabilità dei siti web
18) L’ergonomia dalla manifattura all’età dell’informazione
19) L’ergonomia cognitiva
VIII) Eidomatica
20) Teorie del colore
21) Modelli computazionali del colore
IX) Metodologie del web design
22) Metodologie del design: prospettive evolutive per il web
23) Metodologie di progetto
X) Teorie del progetto per il web design
24) Registica multimodale
25) La scrittura on line
26) L’espressione grafico-simbolica
27) Tipologie dell’organizzazione informazionale
28) Principi e metodi dell’Architettura dell’informazione. Il modello Top-Down e il modello Bottom-Up
29) Forme e tecniche dell’interazione
30) L’arte del mostrare: le epifore e le anafore del web
Bibliografia

GLI AUTORI

Maria Amata Garito, Giovanni Anceschi, Massimo Botta

Maria Amata Garito è Rettore dell’Università Telematica Internazionale UNINETTUNO, Professore Ordinario di Psicotecnologie presso la Facoltà di Psicologia dell’Università "La Sapienza" di Roma e Direttore Generale del NETTUNO. Ha diretto numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali nel settore delle tecnologie applicate ai processi di insegnamento e apprendimento ed è autore di libri e saggi pubblicati in Italia e all’estero.
Giovanni Anceschi, artista programmato (anni ‘60), designer, saggista e organizzatore di cultura della visibilità. Da trent’anni insegna nell’università italiana discipline della Comunicazione Visiva, Multimodale e Ipermediale, nonché Design dell’interazione.
Massimo Botta, architetto e designer, è dottore di ricerca in Disegno Industriale e Comunicazione Multimediale. Nel campo dell’interazione, ha sviluppato ricerche e soluzioni di design per la Comunità Europea e per Philips Design in qualità di senior design consultant.

Top

Chi siamo | Condizioni di utilizzo | Informativa sulla privacy | Normativa sul diritto d’autore| Modello di organizzazione, gestione e controllo | Contattaci | Assistenza | Come ordinare | Mappa del sito

Copyright © 2002 -2017 McGraw-Hill Education (Italy) srl
Via Ripamonti 89, 20139 Milano, Italia - Telefono +39 02/5357181 - Fax +39 02/5397633
Cap. Soc. Euro 10.000 Int. vers. | Codice Fiscale e P. IVA 07805780967 - Iscritta presso la C.C.I.A.A. di Milano numero di iscrizione 07805780967 | R.E.A. 1982936